Mutui-prestiti-online.it

MUTUI 2017

Nonostante il 2017 abbia proposto prodotti interessanti per quanto riguarda i finanziamenti concessi sugli immobili, il mercato è ancora piuttosto incerto, ed è interessante capire quale potrà essere l'andamento dei mutui con le previsioni mutui per l'anno 2017 e quale mutuo scegliere.

- Qual è il nuovo trend sui mutui 2017?

Bisogna innanzitutto dire che anche i mutui nel 2017 resteranno sempre gli stessi, il prodotto sarà il medesimo, ma probabilmente saranno ancora più raffinate le strategie per proporlo al meglio, puntando sul miglioramento dei tempi di ammortamento lunghissimi, su consulenze sempre più professionali, sulla possibilità di proporre mutui online dal web e completi di strumenti di calcolo facilmente gestibili da casa. Anche la parte economica verrà migliorata, possibilmente garantendo un mutuo variabile frenato dal Cap, o coprendolo con assicurazioni o proponendo sconti e promozioni, ed una migliore flessibilità al consumatore. Negli ultimi mesi, nonostante i tassi si siano abbassati, si nota una certa diffidenza da parte del cittadino ad avvicinarsi ai mutui. Questo perchè a causa della crisi economica si è preoccupati di rischiare i propri risparmi acquistando un'abitazione che poi, forse, si potrebbe anche perdere, causa la difficoltà di non riuscire a pagare più le rate, magari perdendo il lavoro, e quindi la certezza di un reddito fisso su cui contare. Inoltre, la ristretta valutazione degli istituti bancari sul cliente alla domanda di accensione del mutuo, trovando spesso soggetti non occupati a tempo indeterminato, o con scarse garanzie, tende a dare risposte negative a chi richiede un mutuo. Quindi, pur informandosi, effettuando ricerche sui mutui online, il consumatore tende a rinunciare. Consapevoli di questo, quindi, per i mutui, nel 2017 le previsioni dovrebbero improntate su alcuni cambiamenti anche a livello di approccio con la psicologia del potenziale cliente.

- Quali potrebbero essere i cambiamenti per i mutui nel 2017 secondo previsioni?

Innanzitutto sarebbe importante che il mutuo 2017 possa fugare le incertezze che esistono oggi. Rendere il mutuo più flessibile, dando la possibilità al consumatore di poterlo adattare spesso alle proprie esigenze e condizioni economiche del momento, e rendendolo coperto da rischi di pignoramento, mediante un'assicurazione, o con un tetto massimo del tasso variabile (Cap), o ancora un mutuo variabile a rata fissa e durata variabile, con pre-ammortamento lungo un anno o anche di più. Sono molti, infatti, i prodotti assicurativi a copertura di tutti i rischi possibili, oltre alla premorienza anche alla perdita del lavoro. Sarebbe una buona idea incentivare i giovani, e bisogna dire che alcune banche lo stanno facendo, creando formule di mutui che nel 2017 dovrebbero divenire comuni, ovvero con la possibilità di saltare qualche rata, dal momento che sempre più spesso i giovani hanno contratti lavorativi a tempo determinato, per poterla recuperare quando la situazione sarà migliore. Bisogna ammettere che ad ogni modo è risultata utile, e lo sarà, secondo previsione, anche sui mutui 2017, la possibilità di estinguere anticipatamente il debito, o spostare mediante surroga o sostituzione il finanziamento, senza ulteriori costi burocratici. I mutui 2017 si potranno cambiare anche solo con una telefonata senza perdere nulla, nemmeno il vantaggio di uno spread più basso precedentemente concordato. Incentivare anche l'utilizzo del web per accendere mutui on line, comodamente e senza spostamenti, ormai sia le banche che le finanziarie dispongono di modernissimi siti per contatti e informazioni dirette. Infine, i tassi sono bassi, come non lo sono mai stati nella storia del credito, e in più sono stabili da un periodo molto lungo anche qui come mai è accaduto prima. Questa situazione durerà probabilmente ancora a lungo, secondo quasi tutti gli studi del settore finanziario almeno fino alla fine del 2017. Successivamente, a causa di una ripresa stentata, i tassi potrebbero risalire molto lentamente. Questa è la situazione ideale per ristrutturare i debiti in essere con tassi meno vantaggiosi o con rate diventate per svariati motivi non più sostenibili. Ciò che però più di altro occorre ai mutui nel 2017, è la possibilità per il consumatore di scegliere il tasso Bce, fino ad ora ostacolato in generale dalle banche, che l'avevano inserito a listino con spread elevati, facendo quindi dissuadere il cliente. Fortunatamente la situazione sta evolvendo e quindi le opportunità di ottenere un mutuo conveniente Bce nel 2017 sono più probabili.

- I migliori spread nei mutui 2017, quali potranno essere?

Un appunto a parte va dedicato allo spread del mutuo 2017 e alle aspettative di tutti i consumatori al riguardo. Ci si augura di poter trovare migliori spread per i mutui 2017, o quantomeno più convenienti. Tutti gli istituti di credito applicano, oltre ai tassi d'interesse, anche uno spread, che altro non è, semplicemente, il guadagno della banca sul prodotto erogato. Talvolta i finanziamenti sono concessi a tassi apparentemente convenienti, o, se vogliamo anche di fatto convenienti, purtroppo abbagliando il consumatore, che si ritrova, senza rendersi conto, spread elevati che lo portano a sostenere costi considerevoli nell'ammortamento. Questo accade ai mutui a tasso BCE, che, come risaputo sono decisamente vantaggiosi, ma che con l'aggiunta di uno spread insostenibile vengono rifiutati dai clienti. L'aspettativa, pertanto, è che i mutui nel 2017 abbiano uno spread moderato che consenta alla maggior parte delle persone di accendere un mutuo con serenità presso i migliori istituti di credito.

Mutui 2017 aggiornato il 12 Aprile 2017


Vai alla home:Mutui Prestiti Online

mutui 2017