Mutui-prestiti-online.it

PRESTITI FONDO PERDUTO

I prestiti a fondo perduto vengono caratterizzati soprattutto dal fatto di essere concessi, nella maggior parte dei casi, dagli Enti Pubblici, come possono essere i Comuni, la Provincia, la Regione, ma anche lo Stato o l'Unione Europea.

- I prestiti a fondo perduto, a chi vengono concessi?

Gli Enti Pubblici in genere consentono ai cittadini di poter usufruire di fondi stanziati periodicamente, mediante appositi bandi, con il proposito di agevolarli sia nelle attività imprenditoriali, sia per acquistare la prima casa. I prestiti a fondo perduto, in sostanza, sono generalmente indetti per dare un aiuto concreto a chi è in condizioni svantaggiate o vive in territori o regioni economicamente sottosviluppati. I prestiti a fondo perso, quando si tratta di fondi per l'aiuto ai comuni cittadini, vengono normalmente concessi alle giovani coppie, alle famiglie in difficoltà economiche, soprattutto quando si tratta di poter procedere all'acquisto della prima casa. Naturalmente, per ottenere il denaro stanziato per i prestiti a fondo perduto è necessario che il soggetto richiedente vada a rientrare in determinati parametri, con requisiti specifici. L'abitazione sottoposta all'acquisto, ad esempio, dovrà rispettare determinati fattori, infatti non sarà possibile l'acquisto di immobili definiti di lusso, o l'acquisto di una seconda casa se si è già proprietari di altri immobili.

- Come si accede ai prestiti a fondo perduto per l'imprenditoria?

Come accennato, per ottenere prestiti a fondo perduto è necessario partecipare ad appositi bandi, emessi periodicamente dagli Enti Pubblici, in base a valutazioni relative ad aree definite. I bandi contengono sempre modalità e descrizione delle caratteristiche dei soggetti che possono parteciparvi, in particolar modo quando si tratta di prestiti a fondo perduto destinati all'imprenditoria. In questi casi, il partecipante dovrà allegare il progetto imprenditoriale per cui va a richiedere il finanziamento a fondo perso, ai fini di convincere le commissioni che tale idea, se realizzata, apporterà benefici all'area svantaggiata in cui l'attività sarà inserita, possibilmente creando nuovi posti di lavoro e rendendo produttivo il territorio. Un requisito spesso richiesto agli imprenditori è che debbano avere a disposizione, sotto forma di capitale proprio e non coperto da agevolazioni pubbliche, circa 25% del totale del finanziamento, anche come immobili, mutui o beni propri. I finanziamenti a fondo perduto possono essere utilizzati esclusivamente per migliorare e sviluppare la propria attività lavorativa o impresa.

- Come vengono regolate le agevolazioni dei prestiti a fondo perduto?

Le normative vengono regolate dall'apposita legge 488 sui finanziamenti a fondo perduto, che va a sovvenzionare le imprese che avviano progetti specie nelle aree più svantaggiate del nostro Paese. Le agevolazioni per i prestiti a fondo perduto sono prevedono clausola che talvolta richiede la restituzione di una piccola percentuale del prestito, variabile a seconda dell'area geografica interessata dalla domanda, alle volte fissando la percentuale di tasso d'interesse applicabile attorno all'1%, decisamente più basso di qualsiasi banca o finanziaria. Tanto più è considerata sottosviluppata, tanto più alta sarà la percentuale a fondo perduto. A volte, su zone davvero particolarmente sottosviluppate, l'Ente Pubblico erogante concede a fondo perduto fino alla totalità dell'importo.

Prestiti fondo perduto aggiornato il 12 Aprile 2017


Vai alla home:Mutui Prestiti Online

prestiti fondo perduto